. Olimpiadi di Italiano

Mi presento

Irene Cresci

Irene Cresci

Frequento la 5Al (triennio) del Liceo Copernico a Prato (PO)

Abito a Campi Bisenzio (Firenze )
Toscana
Italia


Il mio referente per la finale è

Nicoletta Ceccatelli

Chi sono

Sono Irene e il mio nome gi dice qualcosa di me: tra i miei ideali c' il raggiungimento e la difesa della pace.
La mia opposizione alla violenza irremovibile e questa una delle poche convinzioni che ho, io che sono una ragazza che ancora deve scoprirsi, conoscersi e formarsi, in questa sfida del mettersi in gioco ogni giorno che non dovrebbe finire mai.
Sono una studentessa, amo studiare e imparare.
Sono una figlia e una sorella che sempre stata supportata dalla sua famiglia.
Sono una sognatrice che spera di migliorare il mondo seppur attraverso piccoli gesti.

Letture, film, musica preferiti

In generale, non mi sono mai tirata indietro davanti ad un libro, di qualsiasi genere fosse, ma ogni periodo della mia vita caratterizzato da scelte particolari. Alle elementari e alle medie ero appassionata di libri fantasy come la saga di Harry Potter, la Ragazza Drago e Fairy Oak. In terza media,mi sono particolarmente concentrata sui gialli di Agatha Christie ed Ellery Queen. Nei primi anni del liceo mi sono dedicata a romanzi distopici come "Hunger Games", "Divergent", "Delirium" o ancora fantasy come Shadowhunters, ed anche ai romanzi "adolescenziali" quali "Citt di carta", "Teorema Catherine", "Le coincidenze dell'amore".
Nell'ultimo periodo mi sono concentrata sui romanzi storici di Ken Follett (la trilogia de "I pilastri della Terra"), romanzi autobiografici di Gregory David Roberts ("Shantaram") e mi sto avvicinando a letture che hanno segnato la letteratura italiana e straniera ed hanno quindi un maggior peso.
Anche i miei gusti in ambito musicale sono piuttosto eterogenei: sono cresciuta con il rock di Queen, Led Zeppelin, Deep Purple, U2, Green Day, con Ligabue, Vasco Rossi e Bennato. Ascolto volentieri musica pop e sono stata una fan dei One Direction. Tra le mie band preferite ci sono sicuramente Arctic Monkeys, Bastille, Imagine Dragons, Muse e Red Hot Chili Peppers. Una scoperta recente stato Caparezza che mi ha fatto avvicinare al mondo del rap, finora a me quasi sconosciuto. Meno frequentemente ascolto anche musica classica, in particolare Einaudi ed Allevi.
Tra i film che mi hanno colpito maggiormente sono da ricordare "Interstellar", "La custode di mia sorella", "One Day", "Gli Intoccabili", "Noi siamo infinito".

Hobby, interessi, curiosità

In passato ho praticato il karate fino ad ottenere la cintura marrone. Ho abbandonato questa disciplina per vari motivi, ma sento che nei prossimi anni potrei praticarla nuovamente.
Ho preso lezioni di canto dalla terza media fino alla seconda superiore, entrando a far parte anche di un coro a cappella.
Adesso, faccio esercizio fisico in palestra normalmente tre volte a settimana: mi piace mettermi alla prova e ritengo importante allenare il corpo, sia per sentirsi ad agio nella propria "pelle" che per mantenere buone condizioni di salute.
Sono da sempre una lettrice accanita, anche se il tempo che dedico alle lettura notevolmente diminuito rispetto ai tempi in cui passavo ore ed ore a leggere; in ogni caso non posso rinunciare a leggere anche solo poche pagine prima di dormire.
Cerco di stare al passo con l'attualit, prevalentemente leggendo giornali online.
Sono un amante di t e tisane; non sono una cuoca esperta, ma adoro cucinare torte e biscotti (e mangiarli). Mi piace viaggiare, nonostante non abbia avuto molte occasioni per farlo, e lanciarmi in attivit mai fatte prima.

Il mio sogno...

Quando ero alle medie il mio sogno nel cassetto era diventare una cantante, o pi in generale ero assillata dall'idea di diventare una celebrit. Il sogno svanito quando messo a confronto con la realt. Sebbene questo possa sembrare triste, ho imparato a non desiderare la fama, ma ad impegnarmi in quelle che possono essere considerate le "piccole cose" della quotidianit. Il mio sogno non pi quindi quello di raggiungere le vette della societ, bens quello di rendermi utile per quest'ultima, non importa se agendo a bassi o alti livelli.

Il lavoro che mi piacerebbe...

La mia vocazione sempre stata quella di insegnare. Alla scuola primaria, avendo incontrato una maestra eccezionale, volevo diventare come lei e trasmettere ai bambini quello che lei aveva donato a me: curiosit, creativit e desiderio di imparare  incessantemente.
La volont di diventare maestra si poi trasformata in quella di essere un giorno una professoressa. Al contempo una seconda opzione si aggiunta: una carriera manageriale. La figura affascinante e forse un po' oscura del manager, mi ha iniziato a interessare quando ho realizzato di possedere buone capacit organizzative e di svolgere spesso in ruolo del "leader" in gruppi di lavoro.
Ancora non so quale delle due strade intraprender, spero soltanto di scegliere la pi adatta a me o di avere l'opportunit di percorrere entrambi!

Le materie che mi interessano di più...

In realt non ho una preferenza, studio i pi svariati argomenti con interesse, ciononostante posso affermare di studiare pi volontieri materie come chimica e matematica.

Il mio rapporto con la scrittura...

Scrivere sempre stato per me piacevole. Scegliere le parole pi adatte ed efficaci, organizzare la struttura di un testo, mettere sulla carta le mie idee.
Fuori dalla scuola, il mio problema sempre stato l'incostanza. Numerose volte  ho iniziato a scrivere delle storie, poche sono quelle che ho portato a termine. Ho provato e riprovato riprovato tenere un diario in modo continuativo, tuttavia finisco sempre per scrivere uno, due giorni di seguito per poi aggiornare il diario solo qualche mese dopo.
Ogni tanto mi trovo anche a scrivere poesie, che sono un mezzo bellissimo per esprimere, anche di getto, i propri sentimenti.
Il motivo per il quale scrivo di pi senza dubbio per rimanere in contatto con amici e familiari, per raccontarci quello che ci succede se non ci vediamo o per comunicazioni di ordine pratico.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Sono stata informata dalla mia professoressa di italiano, che mi ha invitato a prendervi parte e mi sono preparata esercitandomi con le prove degli anni passati e affronatando gli argomenti che mi sono risultati pi ostici.