Mi presento

GIORGIO VALLERI

GIORGIO VALLERI

Frequento la 2BL (biennio) del ISIS E. MATTEI a LATISANA (UD)

Abito a Latisana (UD)
Friuli Venezia-Giulia
Italia


Chi sono

Sono abbastanza riservato ma mi ritengo comunque simpatico. A volte può capitare che mi arrabbi facilmente. Rispetto i diritti degli altri ma al contempo richiedo che i miei vengano rispettati. Forse sembrerà strano, ma ho una certa indisposizione alle regole e difficilmente mi faccio comandare se non per una buona ragione. Non tollero le ingiustizie, e non mi tiro indietro per risolverle.

Letture, film, musica preferiti

Anche questo sembrerà strano, ma leggo relativamente pochi libri, su di essi prevalgono i siti web. Comunque sono cauto quando scelgo le mie letture, optando per quelle da cui credo di poter trarre maggiore insegnamento. I film mi interessano poco, ma, sebbene con una certa tendenza a quelli di azione, preferisco quelli che hanno un messaggio nascosto che bisogna interpretare. Della musica ascolto tutti i generi, ma il mio preferito è il rap (non quei testi pieni di parolacce, eh?).

Hobby, interessi, curiosità

Quando non navigo sul web trascorro il tempo con un po' di sana enigmistica (in particolare i sudoku: li adoro!), ma quando posso preferisco suonare il pianoforte: è quella la mia più grande passione.

Il mio sogno...

Il mio sogno nel cassetto è raggiungere un punto in cui nel mondo non ci sarà bisogno di leggi per vivere in armonia, ma tutti avranno una giusta dose di buonsenso per capire autonomamente cosa è corretto e cosa non lo è nei confronti degli altri e di se stessi. Questo significa che vorrei diventare famoso anche come rivoluzionario, se la situazione mi costringerà.

Il lavoro che mi piacerebbe...

In realtà il lavoro dei miei sogni non c'entra niente con le lingue: vorrei diventare un pianista e compositore, e magari anche un insegnante (di pianoforte, si intende).

Le materie che mi interessano di più...

Le materie che mi piacciono di più, a parte musica, sono inglese, spagnolo e storia. Non disdegno nepppure le scienze.

Il mio rapporto con la scrittura...

Il mio rapporto con la scrittura non è mai stato sereno; non dei peggiori, ma neppure ne sono attratto. A scuola non eccellevo e non eccello tuttora nei temi. So di saper usare le parole giuste se mi impegno, ma raramente ho scritto per diletto, e non credo che lo farò in futuro.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Ho scoperto le Olimpiadi di italiano quando ho saputo che rientravano fra le iniziative della mia scuola, prima le conoscevo a malapena. Visto che partecipo per puro divertimento e non perché ho il forte desiderio di vincere (ma ci proverò!), non mi sono preparato molto: in parte ho sfruttato le conoscenze dell'italiano che ho acquisito da bambino, in parte ho cercato le prove degli anni scorsi e ho letto alcuni articoli di giornale di un certo livello per imparare delle nuove parole (oltre anche a dei siti in cui si parla della storia della lingua e della suddivisione delle parole in radice, desinenza, prefisso, suffisso etc...)