Mi presento

Miriam Carretta

Miriam Carretta

Frequento la 1Am (biennio) del Liceo di Stato Carlo Rinaldini a Ancona (AN)

Abito a Ancona (Ancona)
Marche
Italia


Chi sono

Miriam Carretta, nata il 6 aprile 2006 ad Ancona, capoluogo delle Marche, da una famiglia che ha molto incoraggiato lo sviluppo dell’intelletto e della curiosità, è appassionata di poesia da quando era piccola, iniziando a scrivere piccoli componimenti per i familiari durante le feste e poi ampliando di argomenti e di stile, grazie allo studio dei grandi poeti italiani.

Letture, film, musica preferiti

Leggo qualunque genere, ma i miei preferiti sono il fantasy e il romanzo storico; un libro a cui sono particolarmente è "Pollyanna" di Eleanor Porter. Per i film favorisco quelli tratti da libri, i fantasy, le commedie e i musical; un film che guarderei tutto il giorno è "Frankenstein Junior" di Mel Brooks del 1974. Nella musica ho gusti molto disparati: ascolto pop e indie ma sono anche molto appassionata di musica classica; il mio cantante preferito fin dall'infanzia è Angelo Branduardi.

Hobby, interessi, curiosità

Leggo molto, suono il violino, faccio parte di un coro giovanile, scrivo poesie, amo i giochi da tavolo, qualunque gioco di carte, gli scacchi e la dama; inoltre mi diverto a passare il tempo con mia sorella, con cui elaboro folli teorie e storie pazze.

Il mio sogno...

Vorrei essere in grado di pubblicare un mio libro, sia di poesie o di narrativa. Inoltre mi piacerebbe poter diffondere un po' di cultura in Italia, a cominciare dalla conoscenza della lingua; essendo questa un'impresa abbastanza ampia, direi intanto di raggiungere il primo traguardo.

Il lavoro che mi piacerebbe...

Sinceramente non ho le idee molto chiare, ma per ora mi vedo bene come professoressa all'università.

Le materie che mi interessano di più...

Storia, letteratura, filosofia, latino e greco

Il mio rapporto con la scrittura...

Ho iniziato a scrivere quando avevo nove anni, dedicando piccole poesie ai miei parenti in ricorrenze come compleanni oppure onomastici. Andando avanti ho reso lo schema delle mie poesie più complesso e ho ampliato la scelta dei temi, ma continuo comunque a scrivere biglietti per i miei parenti. Ogni tanto invento brevi storie con la mia famiglia per divertimento.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Sono stata informata delle Olimpiadi a scuola, dove i dieci ragazzi del mio istituto hanno seguito un corso pomeridiano di approfondimento della grammatica italiana. Dopo la prima fase, ho continuato ad allenarmi con le prove fornite dal sito (sia nella categoria Junior che Senior) e ripassando la grammatica.