Mi presento

Andrei Gavrikov

Andrei Gavrikov

Frequento la 10f (biennio) del Albert Einstein Oberstufe a Berlino (Est.)

Abito a Berlino (Berlino)
Berlino
Germania


Chi sono

Sono Andrei, ho 16 anni e vivo a Berlino. Mi sono trasferito qui da Alessandria, Piemonte (la nostalgia si fa sentire). Direi che la mia passione per le lingue e la fiducia in me stesso mi hanno portato in finale, sin da piccolo ho imparato nuove lingue con un gran entusiasmo. Al giorno d'oggi ne parlo quattro: russo, italiano, inglese e tedesco. Nel futuro spero di imparare ancora il francese e l'arabo.

Letture, film, musica preferiti

I miei film preferiti sono: "American Psycho" di Mary Harron, "Arancia meccanica" di Stanley Kubrick e "Porcile" di Pier Paolo Pasolini, mi sembrano essere dei film profondi che parlano di alcuni problemi sociali molto importanti. I miei autori preferiti sono Albert Camus, Fyodor Dostoevskij e mi piace la poesia ermetica.

Hobby, interessi, curiosità

In aggiunta alla mia passione per le lingue, la cinematografia e la letteratura ho anche una predilezione per la musica e l'arte, o forse per qualsiasi tipo di espressione creativa.

Il mio sogno...

Uno dei mei sogni è viaggiare il mondo, specialmente l'Australia, Nuova Zelanda, Indonesia e Malaysia. Vorrei visitare quei luoghi pieni di flora e fauna sconosciuta per una persona che vive in Europa. A parte quello vorrei visitare anche i paesi del mondo arabo e l'Iran.

Il lavoro che mi piacerebbe...

Mi piacerebbe lavorare nell'Unione Europea oppure nel Ministero degli Affari Esteri, vorrei lavorare in un ambito internazionale.

Le materie che mi interessano di più...

La storia e le lingue mi appassionano più di tutte le materie, tuttavia mi interessa anche la geografia e la matematica.

Il mio rapporto con la scrittura...

Scrivo in tutte le lingue che so parlare, scrivo con tutti gli strumenti che ho, scrivo sempre e ovunque . Fuori dalla scuola scrivo più che altro per il mio piacere.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

La mia carissima professoressa di italiano mi ha fatto venire a conoscenza delle Olimpiadi e mi ha invitato a partecipare. Mi sono preparato esercitandomi con le prove degli anni scorsi, facendo ricerche di tipo linguistico (per la finale) e anche con vari altri esercizi di grammatica.