Mi presento

Irene Graceffa

Irene Graceffa

Frequento la IIB (triennio) del IIS Galilei Pacinotti a Pisa (PI)

Abito a Cascina (Pisa)
Toscana
Italia


Chi sono

Sono nata a Pisa, ma la mia famiglia è di origini siciliane: sono la maggiore di tre sorelle e ho da poco compiuto diciotto anni. Attualmente frequento il quarto anno al Liceo Classico.

Letture, film, musica preferiti

Ho sempre amato leggere e mi piace ogni genere di narrativa, ma i libri che preferisco e che più di tutti mi hanno arricchita sono sicuramente "Storia di una ladra di libri" di Markus Zusak, "La lunga vita di Marianna Ucrìa" di Dacia Maraini e "Mille splendidi soli" di Khaled Hosseini. Ascolto per lo più musica rock e pop, rigorosamente in lingua inglese, mentre non sono un'appassionata di cinema: ai film, che secondo me sono troppo brevi per permettere allo spettatore di affezionarsi ai personaggi, preferisco di gran lunga le serie tv.

Hobby, interessi, curiosità

Sono una persona abbastanza pigra, quindi nel tempo libero mi piace fare qualcosa di rilassante, come leggere romanzi, ascoltare musica e guardare programmi poco impegnativi in televisione; ho una passione per la recitazione e faccio parte del corso di teatro della scuola.

Il mio sogno...

Ho sempre sognato di fare la scrittrice, di essere in grado di padroneggiare perfettamente il "potere" delle parole e del linguaggio per comunicare un messaggio, per suggestionare e persuadere il lettore; per quanto una simile aspirazione possa sembrare banale, i libri mi hanno sempre accompagnata, sono stati fondamentali nel mio percorso di crescita, e vorrei veramente essere capace anche io di scrivere qualcosa che possa essere, in futuro, altrettanto importante per qualcuno.

Il lavoro che mi piacerebbe...

Oltre al sogno di scrivere, in realtà, non ho mai preso in considerazione nessuna carriera seriamente: il futuro mi spaventa, ora come ora, per ciò preferisco evitare di pensarci.

Le materie che mi interessano di più...

Sono moltissimi gli argomenti che avrei piacere di studiare, in ambito sia scientifico sia umanistico; in particolare, mi hanno sempre incuriosita lo studio della psiche umana, dell'anatomia e delle lingue straniere.

Il mio rapporto con la scrittura...

Mi piace scrivere e, come ho già detto, il mio sogno nel cassetto sarebbe proprio quello di farne una professione. Non ho molto tempo libero, purtroppo, quindi sono veramente pochi i momenti in cui ho la possibilità di dedicarmi seriamente alla scrittura, almeno al di fuori del contesto scolastico: generalmente, tento di approfittare delle vacanze estive, ma sono molto più numerose le storie che ho lasciato incompiute piuttosto che quelle veramente completate.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Ho sentito parlare delle Olimpiadi di italiano per la prima volta durante la IV ginnasio, quando la professoressa di italiano e latino mi ha proposto di iscrivermi alla competizione. Ho partecipato per quattro anni consecutivi, ma non ero mai riuscita a superare le semifinali, fino a quest'anno. Non mi sono mai veramente "preparata" per le gare: generalmente mi affido soltanto alle regole grammaticali imparate a scuola e alle mie conoscenze personali, ma per affrontare la prova con più serenità mi alleno riprendendo quelle degli anni precedenti.