Mi presento

Leandro Stroppa

Leandro Stroppa

Frequento la IV (triennio) del Liceo Augusto a Roma (RM)

Abito a Roma (RM)
Lazio
Italia


Chi sono

Della mia vita empirica e privata non deve calere ad alcuno, com'è giusto che sia. Uno studente, il direttore d'una rivista scolastica: niente di più, niente di meno.

Letture, film, musica preferiti

I classici. Come diceva Schopenhauer, la vita è troppo breve pei libri stupidi.

Hobby, interessi, curiosità

Un bizzarro gusto pell'aneddoto ed il pettegolezzo, in ispecie se letterario o galante. Ma queste son frivolezze, per di più alquanto indiscrete.

Il mio sogno...

Ai sogni nel cassetto preferisco la veglia. Vita vigilia est.

Il lavoro che mi piacerebbe...

Il filologo, di quelli che Croce nomò "animaletti benefici ed innocui".

Le materie che mi interessano di più...

Filosofia, letteratura, quanto afferisce ad esse. Dalle materie scientifiche e che han da fare coi numeri Dio ci scampi! Ad esse non offro che schive ripulse, e fo mie le parole di Giambattista Vico sulla loro cieca aridità.

Il mio rapporto con la scrittura...

Scrivere perché si deve - temi, lettere, messaggi - è attività pratica, da fini utilitaristici viziata e ad essi riducibili. Ma liberi da coteste maglie, giova talora comporre una poesiuola, scribacchiare un brano critico.

Come ho conosciuto le Olimpiadi di italiano e come mi sono preparato

Per mezzo della scuola.